Studio EPO sull’importanza dei brevetti per le PMI europee

A settembre di quest’anno, L’EPO (European Patent Office) ha pubblicato una serie di 12 casi di studio incentrati su come le piccole e medie imprese (PMI) in Europa stanno utilizzando i brevetti a loro vantaggio.

La pubblicazione mira a sensibilizzare le PMI sull’importanza dei brevetti e ad aiutarle ad utilizzare le esperienze e le buone pratiche delle aziende descritte nei casi studio per sostenere il proprio sviluppo e crescita.

Le aziende sono attive in un’ampia gamma di settori, dalla tecnologia medica e biotecnologia alle ICT, all’energia e all’ambiente, e impiegano modelli di business diversi. Fornendo informazioni e raccomandazioni dettagliate, i casi di studio illustrano come le aziende possano adeguare in modo attivo la loro strategia IP alle esigenze aziendali reali, seguendo un approccio olistico alla gestione IP, coinvolgendo gli specialisti di IP e facendo uso di informazioni sui brevetti.

Lo studio pubblicato evidenzia anche i vantaggi che le PMI possono aspettarsi dal brevetto unitario. Questi includono risparmi in termini di tempo e denaro, nonché una maggiore certezza del diritto sul mercato dell’UE.

“Le PMI sono la spina dorsale dell’economia europea e rappresentano quasi un terzo di tutte le domande di brevetto presso l’EPO” – afferma il Presidente dell’EPO Benoît Battistelli – “Questi studi di casi dimostrano che i brevetti possono essere un trampolino di lancio per il successo per le piccole imprese e fare la differenza per il loro business, soprattutto per ottenere accesso ai finanziamenti. Essi forniscono esempi concreti su come la proprietà intellettuale possa essere sfruttata dalle imprese per creare valore e crescita”.

 

Il testo integrale della pubblicazione è rinvenibile al seguente link: http://www.epo.org/news-issues/press/releases/archive/2017/20170921.html

Dettagli Stefano Carriero