Il nome a dominio è l’identificativo testuale univoco di un’azienda o un’organizzazione su Internet. Tecnicamente il DNS (Domain Name System) è un servizio utilizzato per la risoluzione di nomi di host in indirizzi IP e viceversa, realizzato tramite un database distribuito.

La scelta dell’indirizzo Internet, il cd “nome di dominio”, con cui contraddistinguere l’offerta al pubblico di prodotti o servizi, è un momento delicato che va attentamente valutato e consigliato alla stregua della scelta di un qualsiasi altro segno distintivo sia in Italia che all’estero. In tal senso, tra le novità del Codice della Proprietà Industriale il nome di dominio, oltre ad essere espressamente riconosciuto, secondo il principio di unità dei segni distintivi, viene contemplato – ad esempio – tra le ipotesi di mancanza di novità di un marchio (art.12). In considerazione del fatto che il nome di dominio è oramai equiparabile ad un segno distintivo, è altresì determinante valutare ed avviare tempestivamente le azioni per riottenere nomi di dominio illegittimamente registrati da terzi (cd “riassegnazione”). In ogni caso, riassumiamo qui di seguito alcune brevi informazioni.