La WIPO revoca il nome a dominio “lnstagram.eu”

Tra i procedimenti ADR di cui il Centro WIPO si è occupato dal mese di giugno, a seguito del riconoscimento come gestore della procedura ADR (Alternative Dispute Resolution) per la contestazione delle registrazioni abusive e speculative dei nomi a dominio .eu e .ею da parte dei titolari di un marchio, ragione sociale, nome di impresa o altri diritti, il Centro di Arbitrato e Mediazione,  vi è anche quello riguardante il nome a dominio “lnstagram.eu”, che si è concluso in senso favorevole per la società Instagram LLC, la quale ha ottenuto velocemente la revoca del nome a dominio contestato.

La denuncia relativa al nome a dominio “lnstagram.eu” è stata presentata al Centro WIPO il 3 luglio 2017.

La predetta società detiene molti nomi a dominio che comprendono o includono il marchio INSTAGRAM e ha effettuato notevoli investimenti per sviluppare una forte presenza online.

Il marchio INSTAGRAM è quindi un marchio globalmente famoso, che ha dato origine a numerosi casi di “cybersquatting” fino ad oggi per sfruttare il buon nome e la reputazione del marchio.

La società ha numerosi marchi in molte giurisdizioni in tutto il mondo, tra cui l’Unione europea e gli Stati Uniti, che comprendono INSTAGRAM e che sono collegati alla sua rete sociale allo scopo di condividere le foto.

Il nome a dominio contestato “lnstagram.eu” ed il marchio della società ricorrente sono praticamente identici e quindi confondibili: l’unica differenza tra il nome a dominio contestato ed il marchio Instagram è costituita dalla lettera “i” che nel nome a dominio contestato è stata sostituita dalla grafia piccola della lettera “L”. Ciò crea deliberatamente confusione tra gli utenti di Internet.

E’ inoltre risultato che il resistente non ha diritti o interessi legittimi sul nome di dominio contestato; non è né licenziatario del reclamante né altrimenti autorizzato a utilizzare il marchio INSTAGRAM, né come nome a dominio né in altro modo.

Il resistente ha anche registrato il nome del dominio contestato in malafede: al momento della registrazione del nome a dominio, il marchio della società  era infatti già noto in tutto il mondo. Inoltre, la registrazione del dominio appositamente scelta dal resistente (anziché “i”, “l”) è un forte segnale di malafede.

Alla luce di ciò, il Centro di Arbitrato e Mediazione WIPO ha revocato, con decisione DEU2017-0003, il nome di dominio lnstagram.eu.

Dettagli Stefano Carriero