L’uso tollerato del proprio marchio da parte di terzi non costituisce rinuncia ai diritti sul marchio

L’uso tollerato del proprio marchio da parte di terzi non costituisce rinuncia ai diritti sul marchio

Il Tribunale di Milano ha avuto modo di ribadire che la mera tolleranza dell’uso del proprio marchio da parte di terzi non può essere interpretata come rinuncia al diritto sul segno, dal momento che, al di fuori dell’ipotesi della convalida, a tale atteggiamento non può esser ricondotto alcun effetto di rinuncia da parte del titolare o di acquisito di un diritto su di esso da parte di terzi. È consolidato l’orientamento della Cassazione che esclude l’applicabilità della convalidazione a segni diversi dai marchi registrati, in considerazione dell’eccezionalità dell’istituto, non suscettibile di interpretazione analogica. Nell’ambito della coesistenza di due marchi simili, nella quale è venuto in concreto a mancare il rischio […]

Siti web e copyright: attenzione ai contenuti che pubblicate!

Siti web e copyright: attenzione ai contenuti che pubblicate!

Ormai ogni azienda o professionista che voglia farsi conoscere ha necessità di andare on line. Pertanto, è necessario valutare bene i contenuti che si pubblicano, perchè  anche il solo fatto di richiamare contenuti di terzi, senza la volontà di commettere illeciti, potrebbe trasformarsi in una violazione del diritto d’autore di terzi. La recente sentenza C-527/15 della Corte di Giustizia UE fornisce alcune indicazioni al fine di non incappare nella violazione del diritto d’autore altrui. Il caso:  Un tizio vende, su vari siti web,  diversi modelli di un lettore multimediale. Quest’ultimo è un dispositivo che funge da intermediario tra, da un lato, una fonte di immagini e/o di segnali audio e, dall’altro, uno […]

La mancata prova dell’utilizzo del marchio determina il rigetto dell’opposizione: il caso inBlu / blu

La mancata prova dell’utilizzo del marchio determina il rigetto dell’opposizione: il caso inBlu / blu

L’EUIPO (Ufficio della Comunità Europea per la Proprietà Intellettuale) ha rigettato l’opposizione proposta contro una domanda di marchio dell’Unione europea per il marchio figurativo “blu”. L’opposizione si basava sulla registrazione di marchio dell’Unione europea e sulla registrazione di marchio italiano, entrambe per il marchio figurativo “inBlu” nonché sulla registrazione di marchio italiano per il marchio denominativo ‘INBLU’ e sulla registrazione di marchio italiano per il marchio denominativo ‘IN BLU’. L’opponente ha invocato la norma secondo cui il marchio richiesto è escluso dalla registrazione se a causa dell’identità o della somiglianza di detto marchio col marchio anteriore e dell’identità o somiglianza dei prodotti o servizi per i quali i due marchi sono […]

Violazione del copyright ed obblighi dell’ISP (Telecom)

Violazione del copyright ed obblighi dell’ISP (Telecom)

Tribunale di Roma, sezione specializzata per la proprietà industriale ed intellettuale, ordinanza 14 aprile 2010 Fapav ha agito nei confronti di Telecom Italia s.p.a. (per brevità: Telecom) a tutela dei diritti di autore delle imprese produttrici e distributrici di opere audiovisive in essa associate, esponendo di avere individuato, grazie a ricerche commissionate per accertare la dimensione del fenomeno della illecita messa a disposizione in Internet di opere audiovisive protette, siti web che vengono utilizzati per tale scopo, alcuni dei quali sono stati oggetto di condanne in altri ordinamenti per la loro attività illecita. Fapav ha indicato un elenco di tredici siti, attraverso i quali ha riferito essersi verificati, nel periodo […]